Giornata Mondiale del Turismo 2013

giovedì, 1 agosto 2013|

Giornata Mondiale del Turismo 2013
“Turismo e acqua: proteggere il nostro comune futuro”

Il 27 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Turismo, secondo il tema che l’Organizzazione Mondiale del Turismo ha proposto per quest’anno: “Turismo e acqua: proteggere il nostro comune futuro”.

Questo è in linea con l’“Anno internazionale della Cooperazione per l’Acqua”, che nel contesto del Decennio Internazionale per l’Azione “L’acqua, fonte di vita” (2005- 2015), è stato proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite allo scopo di evidenziare “che l’acqua è fondamentale per lo sviluppo sostenibile, in particolare per l’integrità ambientale e l’eliminazione della povertà e della fame, è indispensabile per la salute e il benessere dell’uomo, ed è fondamentale per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio”.

Il turismo è uno dei settori economici con la più ampia e rapida crescita a livello mondiale. Lo scorso anno è stato superato il traguardo di un miliardo di turisti internazionali, a cui si devono sommare le cifre ancor più alte del turismo locale.

Per il settore turistico, l’acqua è di cruciale importanza, un bene e una risorsa. È un bene in quanto la gente si sente naturalmente attratta da lei e sono milioni i turisti che cercano di godere di questo elemento della natura durante i loro giorni di riposo, scegliendo come destinazione alcuni ecosistemi in cui l’acqua è il tratto più caratteristico (zone umide, spiagge, fiumi, laghi, cascate, isole, ghiacciai o nevai, per citarne alcuni) o cercando di cogliere i suoi numerosi vantaggi (particolarmente in centri balneari o termali). Al tempo stesso, l’acqua è anche una risorsa per il settore turistico ed è indispensabile, fra l’altro, per gli alberghi, i ristoranti e le attività di tempo libero.

Con lo sguardo rivolto al futuro, il turismo sarà un vero vantaggio nella misura in cui riuscirà a gestire le risorse secondo criteri di “green economy”, un’economia il cui impatto ambientale si mantenga entro limiti accettabili. Siamo chiamati, quindi, a promuovere un turismo ecologico, rispettoso e sostenibile, che può certamente favorire la creazione di posti di lavoro, sostenere l’economia locale e ridurre la povertà.

Non c’è dubbio che il turismo abbia un ruolo fondamentale nella tutela dell’ambiente, potendo essere un suo grande alleato, ma anche un feroce nemico. Sappiamo che l’acqua, chiave dello sviluppo sostenibile, è un elemento essenziale per la vita. Senza acqua non c’è vita. “Tuttavia, anno dopo anno aumenta la pressione su questa risorsa. Una persona su tre vive in un Paese con scarsità di acqua da moderata ad alta, ed è possibile che per il 2030 la carenza colpisca quasi la metà della popolazione mondiale, giacché la domandapotrebbe superare del 40% l’offerta.

Per questo, è importante ribadire che tutti coloro che sono coinvolti nel fenomeno del turismo hanno una forte responsabilità nella gestione dell’acqua, in modo che questo settore sia effettivamente fonte di ricchezza a livello sociale, ecologico, culturale ed economico.

Questa situazione richiede soprattutto un cambiamento di mentalità che porti ad adottare uno stile di vita diverso, caratterizzato dalla sobrietà e dall’autodisciplina. Si deve far sì che il turista sia consapevole e rifletta sulle sue responsabilità e sull’impatto del suo viaggio. Egli deve poter giungere alla convinzione che non tutto è permesso, anche se personalmente ne potrebbe assumere l’onere economico. Dobbiamo educare e incoraggiare i piccoli gesti che ci permettono di non sprecare o contaminare l’acqua e che, al tempo stesso, ci aiutano ad apprezzare ancor più la sua importanza.

Facciamo nostro il desiderio del Santo Padre di prendere ‘tutti il serio impegno di rispettare e custodire il creato, di essere attenti ad ogni persona, di contrastare la cultura dello spreco e dello scarto, per promuovere una cultura della solidarietà e dell’incontro’.

BUONE VACANZE A TUTTI!!!

giovedì, 1 agosto 2013|

BUONE VACANZE A TUTTI!!!

Carissimi amici e amiche, il CTA va un po’ in vacanza.

Il grande augurio per tutti è di trascorrere, ovunque si vada o si stia, un’estate serena, riposante, sociale, insaporita da quel spizzico di divertimento che tanto aiuta lo spirito a risollevarsi dalle eurobatoste complessive. Oltre ai vari ed eventuali piccoli, medi o grandi tormenti quotidiani personali che, purtroppo, inquinano il sano flusso del vivere.

Non è certo semplice, anzi, ma bisogna tentare di essere stile Zen per attenuare quelle negatività che, in un modo oppure nell’altro, prima o poi toccano chiunque. Ma non facciamoci comprimere dai problemi. In America (e ora anche in Italia) va sempre più forte la Laughing Therapy, terapia della risata. Ridi che ti passa, in italiano. E anche con gli amici giusti forse ce la si fa a star bene o meglio, malgrado tutto.

Un virtuale abbraccio e arrivederci al 26 agosto.

Il Presidente Nazionale CTA

Pino Vitale

incredible-beach-wallpaper-backgrounds