About Stefano Bocciero

This author has not yet filled in any details.
So far Stefano Bocciero has created 140 blog entries.

CTA Torrita di Siena: un viaggio dello spirito laico e cristiano

martedì, 2 agosto 2016|

Il CTA “Il Borgo” – Torrita di Siena, in collaborazione con la Pro Loco e con il patrocinio del Comune di Torrita di Siena, della Parrocchia dei SS. Costanzo e Martino e dell’Istituto per la Valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana e dei Cammini Lauretani, ha organizzato un cammino spirituale lungo la Via Lauretana.

L’idea è nata dal Protocollo d’Intesa per la Valorizzazione della Via Lauretana, siglato dai Comuni di Asciano, Cortona, Montepulciano, Siena, Sinalunga e Torrita di Siena, il 28 gennaio scorso e dal Convegno “La Via Lauretana, Cammino di Fede, Storia, Arte”, tenutosi il 7 maggio presso il Teatro Comunale di Torrita di Siena.

Al Pellegrinaggio, con inizio il 30 luglio, parteciperanno anche Manuele De  Bellis, Presidente del CTA “Il Borgo” e Roberto Goracci, Presidente della PRO LOCO.

L’iniziativa, presentata il 29 luglio scorso, ha visto la benedizione dei Pellegrini presso la Chiesa di Santa Croce  in Torrita di Siena , sede della statua della Madonna di Loreto.

Scarica e stampa il programma con le tappe di Pellegrinaggio

CTA Salerno: i Concerti d’Estate di Villa Guariglia nell’Area Archeologica di Fratte

martedì, 26 luglio 2016|

CTA Salerno: i Concerti d’Estate di Villa Guariglia nell’Area Archeologica di Fratte

CTA Salerno: il Premio “Emidio Cecchini” all’Italian Duo

martedì, 26 luglio 2016|

 CTA Salerno: il Premio “Emidio Cecchini” all’Italian Duo

CTA Salerno: il violino virtuoso della famiglia Gibboni

domenica, 24 luglio 2016|

CTA Salerno: il violino virtuoso della famiglia Gibboni

CTA Salerno: Concerti d’Estate di Villa Guariglia

venerdì, 1 luglio 2016|

Un intero mese di musica, libri, percorsi enoculturali per la XIX edizione del Festival Concerti d’Estate di Villa Guariglia, che, per quest’anno, offrirà ben 16 appuntamenti, tra l’aerea archeologica di Fratte, l’atrio del Duomo di Salerno, il Porto di Cetara, il sacrato del duomo di Cava de’ Tirreni, la Villa Farina di Baronissi, tra classica di raro ascolto, jazz, etno e world-music.

Il Festival è organizzato in collaborazione con la Provincia di Salerno, il Comune di Salerno, il Comune di Baronissi, il Comune di Cava de’ Tirreni, il Comune di Cetara, l’Ept, la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, la Coldiretti-Campagna Amica e l’Associazione Amici dei Concerti di Villa Guariglia e con il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Campania. Si conferma anche quest’anno l’importante sodalizio con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno.

Concerti-estate

CTA Perugia: un tour in bici elettrica alla scoperta dei luoghi di Braccio Fortebracci

giovedì, 30 giugno 2016|

Si terrà sabato 02 luglio, alle ore 10:00 ed alle ore 15:00, l’evento intitolato “Perugia Braccesca”, un tour in bici elettrica, che toccherà alcuni dei punti più belli della città.

L’iniziativa è organizzata dai CTA Ecobike e Provinciale di Perugia, con il patrocinio del Comune di Perugia.

Per leggere tutto l’articolo, visitare il link http://www.perugiatoday.it/eventi/tour-in-bici-elettrica-centro-storico-2-luglio-2016.html

CTA di Salerno: 80 pianisti di oltre 10 nazioni iscritti al Concorso pianistico “Vietri sul Mare” ed al Premio Città di Salerno “Antonio Napolitano”

giovedì, 26 maggio 2016|

Successo internazionale per il Centro Turistico Acli di Salerno

80 pianisti di oltre 10 nazioni iscritti al Concorso pianistico “Vietri sul Mare” ed al Premio Città di Salerno “Antonio Napolitano” 

La finale il 05 giugno al Teatro Verdi di Salerno

 

È decisamente internazionale la cifra che caratterizza il Concorso Pianistico “Vietri sul Mare-Costa Amalfitana” ed il Premio di Esecuzione Pianistica “Antonio Napolitano Città di Salerno” che quest’anno sono, rispettivamente, alla 16esima ed alla 14esima edizione. Gli 80 iscritti di quest’anno ne hanno confermato il successo, disegnando quella geografia musicale che dall’Italia costruisce ponti con la Russia, il Giappone, la Cina, la Germania e la Corea, l’Azerbaijan.

E così dal 1 al 5 giugno Salerno e Vietri sul Mare torneranno, ancora una volta, ad ospitare i giovani talenti d’oltreconfine per offrire alla città cinque giorni di musica.

Ogni anno, sia per il Concorso che per il Premio, abbiamo avuto il piacere di ospitare pianisti di tutto il mondo – spiega l’organizzatrice Antonia WillburgerLa serietà delle commissioni e la bellezza dei nostri luoghi giocano un ruolo determinante. La segreteria organizzativa è al lavoro già da tempo per garantire agli iscritti stranieri una permanenza all’altezza delle aspettative”. “Eventi quelli salernitani, che sono diventati negli anni, un appuntamento fisso nelle agende dei pianisti italiani e stranieri. Ad aver contribuito a questo crescente interesse è stato il lavoro svolto con grande serietà dalle commissioni, composte sempre da autorevoli pianisti. Una scelta sulla quale ogni anno, c’è in calce la firma del direttore artistico, il M° Ersilia Frusciante”.

Anche quest’anno ad ospitare le audizioni sarà il prestigioso Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare.

Il Concorso internazionale, quest’anno è rivolto ai giovani pianisti nati dal 1987 e prevederà l’assegnazione di 5 borse di studio, a cui si aggiungono per coloro che avranno ottenuto, nelle varie categorie, i valori assoluti più alti, i Premi “Vincenzo Solimene” e “Paola Galdi”, per un valore complessivo di quasi 10.000 euro.

Il Premio “Antonio Napolitano – Città di Salerno”, sarà invece aperto ai pianisti di ogni età e nazionalità. Ad ospitare il galà sarà ancora una volta il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno (5 giugno 2016 alle ore 18.00 con ingresso libero).

Le prove eliminatorie e semifinale, invece, si terranno il 3 ed il 4 giugno nelle panoramiche terrazze del Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare, alle porte della divina costiera amalfitana.

Quest’anno, dichiara Gianluca Mastrovito – Presidente delle ACLI di Salerno siamo particolarmente soddisfatti ed orgogliosi, per quanto il Centro Turistico Acli di Salerno guidato da Antonia Willburger è riuscito a promuove. La straordinaria partecipazione, che gli eventi pianistici hanno registrato, per qualità artistica e varietà culturale, faranno di Salerno la Capitale internazionale della Musica da camera. Continua, così, un lavoro ed una passione associativa, che va nell’ottica di favorire nuova socialità, abbinata alla crescita umana e culturale della comunità, ma soprattutto decretano definitivamente la qualità dell’impegno che il CTA provinciale, nel tempo ha saputo delineare, facendo del Turismo sociale, occasione di crescita e valorizzazione del territorio, a partire dalla cultura e dai suoi tanti patrimoni artistici”. 

CTA Trento: Assemblea dei Soci

giovedì, 24 marzo 2016|

Il CTA di Trento Vi invita a partecipare alla propria Assemblea dei Soci che si terrà, presso la Sede Provinciale Acli (Via Roma, 57 – Trento – Sala al 4° piano), in:

  • prima convocazione: Venerdì 01 Aprile alle ore 22:00
  • seconda convocazione: SABATO 02 APRILE alle ore 09:30
Scarica e stampa la Convocazione e l’O.d.G

BENI CULTURALI, FATTORE DI SVILUPPO DEL TERRITORIO

giovedì, 18 febbraio 2016|

Più di cento persone hanno partecipato al Convegno sui Beni Culturali che il Cta di Potenza ha realizzato il 13 febbraio presso la Biblioteca Nazionale di Potenza. Gli interventi del Capo di Gabinetto del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, Dott. Giampaolo D’Andrea, del Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera, Dott.ssa Francesca Sogliani, del Direttore della Biblioteca Nazionale, Dott. Franco Sabia, l’introduzione di Filippo Pugliese del Comitato Nazionale CTA hanno dato qualità al convegno e fornito interessanti argomenti al dibattito poi effettuato.

Un aspetto rilevante della serata, perché condiviso da tutti, è nella tipologia della partecipazione registratasi: non operatori culturali, ovvero gli specialisti dei beni culturali, non amministratori pubblici, ovvero i decisori degli interventi nelle attività culturali, non rappresentanti di partiti politici, ovvero i facitori delle politiche culturali; ma semplicemente i cittadini motivati unicamente dall’interesse di acquisire informazione e conoscenza sul patrimonio artistico e storico esistente nel proprio territorio, diffuso nel Paese e sentito come bene comune da custodire e valorizzare

Da questa tipologia della partecipazione i relatori hanno fatto riecheggiare il valore dell’ art 9 della Costituzione Italiana “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

Gli interventi poi hanno evidenziato le radici che fissano I valori al territorio e che originano il quadro complessivo dei beni culturali. La memoria, la letteratura, la poesia, l’architettura, la lingua, la creatività, la tradizione, la storia sono i valori che formano l’anima di un territorio e danno l’identità a un popolo. Da questi valori si originano l’archeologia, le biblioteche, gli archivi, i musei, il teatro, la musica, cui corrispondono altrettanti beni culturali da custodire, salvaguardare e promuovere. Se il cittadino sente come suo il bene culturale esistente sul territorio egli alimenterà il propri amore per la cultura, la sua coscienza di bene comune, la sua consapevolezza che è un diritto di tutti poterne fruire con servizi adeguati e competenze ben costruite.

Circa formazione di competenze specifiche è emerso il ruolo svolto dalla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici che opera da 25 anni a Matera, voluta dalla Università della Basilicata. Punto di eccellenza nel panorama delle opportunità offerte dalla Basilicata.

Il forte numero di visitatori dei beni culturali registrato negli ultimi due anni dà ragione a quanti vedono una inversione di tendenza rispetto ai vent’anni precedenti. Allora per giustificare tagli finanziari un ministro disse che la cultura non paga e che di cultura non si mangia, dimostrando di non avere consapevolezza che in Italia è presente la maggior parte dei siti Unesco e che la ricerca scientifica e tecnica porta benessere a tutti. Oggi invece si ritiene, a ben ragione, che la cultura sia un giacimento di ricchezza.

Sul rapporto beni culturali e turismo il Cta ha sottolineato che non possono esserci beni culturali senza turismo culturale, che non esiste una valorizzazione dei beni culturali senza la promozione del turismo culturale. Da qui l’invito al Capo Gabinetto a farsi latore presso il ministro della necessità ineludibile di sviluppare di più il rapporto con il turismo culturale e sostenibile, attraverso specifiche azioni di programma che valorizzino anche il sistema delle associazioni di turismo sociale.

Campania: Il Presidente Nazionale CTA, Pino Vitale, plaude alla nomina dell’Assessore Regionale al Turismo

martedì, 16 febbraio 2016|

COMUNICATO STAMPA