CTA Salerno: Concerti d’Estate di Villa Guariglia 2018

CTA Salerno: Concerti d’Estate di Villa Guariglia 2018

Ventitré sono, quest’anno, gli appuntamenti che Antonia Willburger del CTA di Salerno, ideatrice ed organizzatrice del Festival, ha scelto per il cartellone. Concerti, presentazioni di libri, reading poetici, incontri dedicati al gusto con i prodotti tipici del territorio e poi i siti storici e rappresentativi di sette Comuni del salernitano.

Il Tour dei Concerti partirà da Salerno per far tappa a Raito di Vietri sul Mare, Cetara, Minori, Cava de’ Tirreni, Baronissi e Sarno. Il titolo scelto è “Spasiba”, parola che, in bielorusso, significa “grazie” e che per il Festival rappresenta il Progetto di aiuto all’Orfanotrofio di Zhodino in Bielorussia.

Lunedì 2 luglio, alle ore 11:00, nella Sala Giunta di Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia di Salerno, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della XXIª edizione dei Concerti d’Estate di Villa Guariglia.

Il taglio del nastro ci sarà giovedì 5 luglio, alle ore 21, nell’atrio del Duomo di Salerno con la “Lyre de Chene-Bougeries”, la Banda Filarmonica di Ginevra diretta dal Maestro Francesco Grassini.

L’ingresso è libero.

La XXIª edizione dei Concerti d’Estate di Villa Guariglia è organizzata dal CTA di Salerno, in collaborazione con la Provincia di Salerno, i Comuni di Salerno, Baronissi, Cava de’ Tirreni, Cetara, Minori e Sarno, la Coldiretti-Camera di Commercio, la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, le ACLI Provinciali di Salerno, le Associazioni Porto delle Nebbie, Marco Amendolara e Amici dei Concerti di Villa Guariglia. La Regione Campania ha messo il suo sigillo con il Patrocinio Morale.

Nell’Area Archeologica di Fratte, venerdì 13 luglio si consegnerà il Premio alla Memoria Emidio Cecchini”: un’occasione per ricordare il compianto Presidente di Acli Arte e Spettacolo, scomparso prematuramente nel giugno 2015. Alla sua terza edizione, il premio vuole rappresentare un tributo all’uomo, al dirigente ed all’artista Cecchini, che ha saputo tramutare in impegno sociale, il suo talento artistico e professionale.

L’istituzione del Premio alla Memoria “Emidio Cecchini” è nata dal desiderio di Gianluca Mastrovito, Presidente delle Acli di Salerno, e Antonia Willburger di ricordare un amico e dirigente associativo dalla grande sensibilità, dedito all’educazione e promozione dei giovani.

I concerti d’Estate di Villa Guariglia non sono solo musica: anche quest’anno torneranno gli incontri d’autore, a cominciare dal Preludio Noir. Martedì 10 luglio, infatti, nell’atrio del Duomo, l’Associazione Porto delle Nebbie presenterà Maurizio De Giovanni per una riflessione sul suo ultimo volume “Il Purgatorio dell’Angelo”.

La locandina della manifestazione è attraversata da pesci in branco, simbolo che rappresenta le rotte, gli incroci, le tracce da scoprire, dislocate tra le antiche pietre dell’area archeologica di Fratte, tra gli altari della chiesa di Santa Maria delle Grazie di Raito, nel blu del mare di Cetara, nelle corti e delle piazze dei palazzi storici di Cava de’ Tirreni, Minori e Sarno, così come nel mare verde di Baronissi.

Evento speciale, di poesia, danza e musica, sarà quello di giovedì 19 luglio, presso l’Area Archeologica di Fratte, dal titolo “L’energia della terra”. Infatti, in occasione del decennale della scomparsa del poeta salernitano Marco Amendolara, si susseguiranno, in un gioco d’intrecci, riflessioni critiche sull’opera, un reading corale di rappresentanti di contesti diversi e coreografie originali ispirate all’opera postuma “Il Corpo e l’Orto” di Amendolara firmate da Thierry Verger.

Per il dettaglio di tutte le date è possibile consultare la pagina web della manifestazione.

Gazzetta di Salerno (Tutti i diritti riservati)